Terminano otto delle sedici partite di Champions League, analisi dei match dei gironi A, B, C, D

Nella giornata di ieri, abbiamo assistito a ben otto match di Champions League. Le partite in questione sono state spettacolo allo stato puro, fatta eccezione per uno-due sfide. Ecco le analisi in breve dei match dei gironi ABCD.

Champions League,girone A:

Match: Manchester United-Benfica 2-0 

Manchester United (marcatori): Svilar (autogol, 45′), Blind (rigore, 78′)

Benfica (marcatori): nulla

Partita alla pari all’Old Trafford, resa magica e sfortunata dal rigore realizzato di Daley Blind e da un autogol del belga Svilar, giovane portiere dei portoghesi. Insomma, il Benfica ha vissuto una serata horror ed è condannata all’ultimo posto nel suo girone.

 

Basilea-CSKA Mosca 1-2

Basilea (marcatori): Zuffi (32′)

Cska Mosca (marcatori): Dzagoev (65′), Wernbloom (79′)

In Svizzera vincono i russi. No, non è un titolo da prima pagina di un quotidiano, ma solo il trionfo del Cska Mosca sul Basilea per 2-1. Gli elvetici aprono le marcature con un bel gol di Zuffi da fuori area, ripreso e rimarginato dalle detto di Dzagoev Wernbloom. Partita comunque alla pari, resa speciale da queste tre reti.

 

Champions League, girone B:

Celtic Glasgow-Bayern Monaco 1-2

Celtic Glasgow (marcatori): Mcgregor (74′)

Bayern Monaco (marcatori): Coman (22′), Martinez (77′)

Vittoria fortunata quella del Bayern Monaco ai sanno del Celtic Glasgow, che comunque cerca di lottare e di portare almeno un punto a casa. Gli scozzesi, nonostante abbiano trovato il pareggio al 74′ con Callum Mcgregor, contrastando il gol del vantaggio di Kingsley Coman al 22′, dopo tre minuti si trovano in svantaggio, grazie soprattutto a Javi Martinez, che, dopo aver siglato il gol del 2-1, si ritrova infortunato.

 

Paris Saint-Germain-Anderlecht 5-0

PSG (marcatori): Kurzawa (52′, 72′, 78′), Verratti (30′), Neymar (49′)

Anderlecht (marcatori): nulla

Il Paris Saint-Germain invade l’Anderlecht, battendolo per 5-0 e confermando la sua grande forza. Ad aprire le marcature è Marco Verratti al 30′, accompagnato da una rete di O’Ney al 49′ e da una fantastica tripletta di Layvin Kurzawa, che dimostra di avere grandi doti offensive.

 

Champions League, girone C:

Atletico Madrid-Qarabag 1-1

Atletico Madrid (marcatori): Partey (56′)

Qarabag (marcatori): Míchel (40′)

Il Qarabag riesce ad espuniare un avversario incredibilmente forte come l’Atletico Madrid allo stadio Wanda Metropolitano, andando in vantaggio con Michel al 40′ del primo tempo. Vantaggio che viene ripreso da un fantastico gol di Partey al 56′, che ritrova il pareggio e che riesce a salvare i Colchoneros. Successivamente, gli ospiti si ritrovano in 10, vista l’espulsione di Pedro Henrique al 59′. All’88’ si ritorna in parità numerica, vista l’espulsione di Savic. I madrileni, attualmente, rischiano di non accedere agli ottavi di Champions League.

 

Roma-Chelsea 3-0

Roma (marcatori): El Shaarawy (1′, 36′), Perotti (63′)

Chelsea (marcatori): nulla

La Roma vince, fa partita e stupisce, umiliando il Chelsea e trionfandotrionfando per 3-0. Il Faraone El Shaarawy sigla una fantastica doppietta nel primo tempo, accompagnata dal gol che ha chiuso il discorso di Diego Perotti. Prestazione spenta dei Blues, che ieri hanno avuto una difesa discutibile, con un Toni Rudiger scarso come non mai. Il tedesco non è riuscito a recuperare alcun pallone ed è sua la colpa per i tre gol siglati dai Giallorossi.

 

Champions League, girone D:

Olympiacos-Barcelona 0-0

Pareggio a reti bianche quello tra Olympiacos Pireo e Barcelona. Stupisce questa partita, visto che la difesa della squadra ateniese è riuscita ad espuniare i catalani e il suo attacco. Partita comunque dominata dai Blaugrana, che meritavano sicuramente la vittoria.

 

Sporting CP-Juventus 1-1

Sporting CP (marcatori): Bruno Cesar (20′)

Juventus (marcatori): Higuain (79′)

La Juventus domina, ma comunque non vince. Lo Sporting Lisbona respinge quasi tutte le azioni dei bianconeri, tranne una, quella della rete di Gonzalo Higuain, che sigla la rete del pareggio, al 79′.