Caso Chiesa: tra precedenti e rischi

Il giovane della Fiorentina sul banco degli imputati

Con la simulazione di ieri, risultata poi decisiva ai fini della vittoria finale contro l’Atalanta, il calciatore della Fiorentina, Federico Chiesa, è finito nell’occhio del ciclone; senza dubbio però, il classe ’97 è in ottima compagnia.

I precedenti in Serie A

In alcuni casi sulle simulazioni il direttore di gara ha utilizzato la mano pesante, in controtendenza con quanto successo a Chiesa: è quello che successe ad Antonio Candreva quando vestiva ancora la maglia della Lazio in una partita contro l’Atalanta: in quel caso l’esterno italiano fu addirittura espulso.

Anche Gerard Deulofeu, esterno spagnolo, nei suoi 6 mesi passati tra le file del Milan si è fatto riconoscere, oltre che per la sua tecnica, per due simulazioni contro Juventus e Chievo, entrambe costate il cartellino giallo; celebre è diventato anche il “tuffo” di Josef Martinez, ai tempi della sua esperienza al Torino, contro il Pescara.

Fino a qualche anno fa il “re” della simulazioni in Serie A però, era considerato Milos Krasic, attaccante serbo della Juventus; la sua simulazione più celebre, senza dubbio quella contro il Bologna.

Cosa si rischia?

La maggior parte delle proteste che ruotano attorno all’episodio della simulazione dell’esterno della Fiorentina sono mirate al fatto che l’episodio del rigore non è stato visionato dal tanto osannato VAR, il quale avrebbe senza dubbio segnalato la cattiva condotta di Chiesa.

Il calciatore potrebbe rischiare fino a due giornate di squalifica, ma va anche detto che forse, la colpa principale, potrebbe anche essere comminata all’arbitro Valeri, reo di non essersi rivolto al VAR per questo particolare episodio. Ad ogni modo, tutto verrà chiarito con i verdetti del giudice sportivo.

Certo è che, Chiesa ha sbagliato, ma probabilmente non è corretto accanirsi contro un giocatore che in precedenza, non si era mai fatto notare per questi episodi, ma anzi per le sue gesta in campo, essendo ad oggi il talento più cristallino del nostro Paese.