Caldara, è un calvario infinito: fuori 3 mesi!

CALDARA, È UN CALVARIO INFINITO: FUORI 3 MESI

La fortuna non è certo dalla parte di Mattia Caldara in questi suoi primi mesi da calciatore rossonero. Il bergamasco, infatti, dopo il problema alla schiena delle prime giornate ed il principio di pubalgia delle settimane più recenti, ha accusato uno strappo di quasi tre centimetri al muscolo del polpaccio destro.

L’infortunio, rimediato in allenamento, lo terrà lontano dai campi di gioco per un periodo che può variare dai 2 ai 3 mesi. Dopo aver assorbito lo strappo Caldara dovrà svolgere un lavoro mirato di fisioterapia per tornare al 100% della forma e poter finalmente esordire a Milano davanti ai suoi tifosi.