Calciomercato Juventus: Emre Can in e Khedira out, i bianconeri ci guadagnano?

Calciomercato Juventus: Emre Can in e Khedira out
Calciomercato Juventus: Emre Can in e Khedira out

La Juventus, appena vincitrice del settimo scudetto consecutivo, si prepara a ricevere il primo “regalo”. Si tratta di Emre Can, centrocampista tedesco che arriverà a parametro zero dal Liverpool.

Il 27 l’annuncio ufficiale

Dopo la finale di Kiev, quando il club inglese avrà chiuso la sua stagione, Can potrà dare inizio alla sua nuova vita professionale. Negli ultimi giorni sono arrivati segnali confortanti a Torino, conferme che Emre manterrà la parola data verso fine anno. Can firmerà un contratto di cinque anni a 5 milioni più bonus a stagione. Un colpo eccezionale per la dirigenza juventina, oltre che per le qualità tecniche del giocatore, soprattutto perchè ottenuto a zero. Resta l’incognita sull’eventualità di una clausola rescissoria inserita nel contratto: su questo punto, di cui si sono avute indiscrezioni, c’è incertezza, perchè non è costume della società bianconera utilizzare questo strumento e sarebbe la prima volta in assoluto.

Khedira in partenza

Sami Khedira avrebbe comunicato alla dirigenza bianconera di aver intenzione di partire. Dopo aver vinto in Germania, in Spagna e in Italia, senza dimenticare la Coppa del Mondo sollevata nel 2014 con la nazionale, Khedira non esclude l’ipotesi di sbarcare in Premier League.

C’è ancora però un anno di contratto che lo lega ai bianconeri e al momento non sembrano essere giunte proposte, anche se il Liverpool sembra essere in cerca di un sostituto di Can. Possibile uno scambio tra i due?

La Juventus ci perde o ci guadagna?

Emre Can in e Khedira out, i tifosi bianconeri possono gioire. Can è un centrocampista più dinamico, in grado di offrire giocate spettacolari e assist per i compagni, mentre Khedira è più utile a fare il “lavoro sporco” in mezzo al campo. Il centrocampista del Liverpool è fuori dalla lista dei preconvocati della nazionale tedesca in vista del Mondiale di Russia 2018. L’infortunio che lo tiene fuori già da qualche settimana gli costa quindi la partecipazione all’appuntamento più importante dell’anno. Ciò va ulteriormente a vantaggio della Juve, che potrà contare su un giocatore si fermo da tempo, ma non appesantito dall’impegno mondiale.