Cagliari-Napoli 0-5, analisi del match: i partenopei calano la manita alla Sardegna Arena e allungano sulla Juve!

Il Napoli espugna la Sardegna Arena battendo il Cagliari con un pesante 5-0. Timbrano il cartellino i tre tenori (Insigne, Mertens e Callejon), Hamsik e Mario Rui.

PRIMO TEMPO

La gara inizia subito con ritmi molto alti. Nei primi 6 minuti si possono già registrare due occasioni. Per i partenopei ci provano Callejon e Insigne, mentre per i rossoblu a tentare la conclusione è Pavoletti ma nessuna trova particolare fortuna. Al 9’ ci prova ancora l’attaccante sardo di testa su cross di Han ma il colpo aereo è troppo debole. Il Napoli prova a riorganizzarsi e al 15’ sfiora la rete con Mertens che su azione d’angolo si ritrova il pallone tra i piedi ma calcia a lato. Al 19’ risponde nuovamente la squadra di Diego Lopez con Han che costringe Reina all’uscita bassa, la palla poi la raccoglie Pavoletti che dalla distanza a porta vuota sfiora la traversa. Nel momento migliore del Cagliari arriva la rete del Napoli con Callejon. È il 29’ quando lo spagnolo servito da Allan con una conclusione chirurgica sul secondo palo batte Cragno. I padroni di casa provano a rispondere ma senza riuscire a rendersi veramente pericolosi e al 42’ arriva anche il raddoppio partenopeo. Questa volta a timbrare il cartellino è Mertens che da posizione ravvicinata batte Cragno su cross teso di Hysaj. La prima frazione quindi si conclude con il Napoli in vantaggio per 2-0.

SECONDO TEMPO

La prima conclusione della seconda frazione coincide con la terza rete azzurra questa volta firmata dal capitano Hamsik. Al 61’ lo slovacco servito da Insigne con un sinistro perfetto batte un incolpevole Cragno. Dopo 5 minuti timida reazione dei sardi con un calcio di punizione di Lykogiannis ben smanacciato da Reina. Al 71’ viene fischiato un calcio di rigore a favore degli uomini di Sarri per fallo di mano di Castan su tiro di Insigne. Si incarica della battuta proprio il numero 24 che è glaciale dal dischetto nel battere Cragno che aveva individuato anche l’angolo. Continua a macinare e a divertirsi il Napoli che all’80’ sfiora la cinquina con Callejon che lanciato da Insigne con il mancino sfiora il palo. La rete è solo rimandata perché al 91’ Mario Rui disegna una perfetta parabola su punizione che segna il definitivo 5-0. Vittoria importante e significativa per il Napoli che allunga a +4 sulla Juventus visto il rinvio della gara dei bianconeri contro l’Atalanta. Brutto e pesante ko invece per il Cagliari che ora viste le vittorie di Spal e Verona viene nuovamente risucchiata in zona pericolo.