Bologna-Genoa: pagelle e dichiarazioni dei due tecnici

Il primo anticipo di Serie A si è concluso per 2-0 a favore del Bologna. Ecco le nostre pagelle e le dichiarazioni dei due allenatori a fine partita.

Pagelle

BOLOGNA

Mirante 6: Poco impegnato

Romagnoli 6: Fa buona guardia e trova subito l’intesa con i nuovi compagni. Non male l’esordio dell’ex Empoli.

Gonzalez 6,5: Gara di grande personalità, presenza forte nella difesa rossoblu.

Helander 6: Diversi errori ma piano piano si riprende.

Di Francesco 6: Laxalt è un osso duro per tutti ma non sfigura per niente su quella fascia. (Mbaye S.V.)

Poli 6,5: L’ex Milan probabilmente deve avere in dotazione un polmone di riserva, corre come se non ci fosse un domani. Elemento imprescindibile per questa squadra. (Falletti 6,5: Ha il merito di siglare il gol che chiude la gara)

Pulgar 6,5: Ormai ha acquisito la giusta personalità per guidare il centrocampo rossoblù con qualità e quantità. Pronto per una big?

Nagy 6: Partita senza infamia e senza lode.

Masina 6,5: Spinta costante su quella fascia, propizia il gol del vantaggio con un grande inserimento in area di rigore.

Dzemaili 6: Al solito grande esperienza e grande lucidità in mezzo al centrocampo di Donadoni.

Destro 7: Oltre al gol, svolge un lavoro prezioso per la squadra.

Donadoni 6,5: Squadra decimata dalle assenze, questa vittoria è tutta sua.

GENOA

Perin 6: Non può nulla sui due gol.

Rossettini 5,5: Il Destro di oggi è un avversario difficile per chiunque.

Spolli 5: Distratto sia in chiusura che in fase di impostazione.

Zukanovic 5,5: Come i suoi due compagni, fa una fatica enorme su Destro.

Rosi 4,5: Nullo in fase offensiva, in difesa Masina gli va via quando e come vuole come in occasione del vantaggio bolognese. (Lazovic 5,5: Prova a svegliare i suoi, ma oggi non è giornata)

Bessa 5: Non entra mai in partita. (Lapadula 5,5: Lotta come suo solito, ma pericolosità uguale a zero)

Bertolacci 5,5: Uno dei meno peggio, ma può dare decisamente di più.

Hiljemark 6: Non molla mai, corre e tenta sempre di impensierire il Bologna con i suoi inserimenti.

Laxalt 5,5: Dopo tante partite al di sopra del sette in pagella, oggi stecca la partita.

Pandev 5,5: Poco supportato dal resto della squadra.

Galabinov 5: Lento e prevedibile il bulgaro, la retroguardia emiliana ha vita facile (Medeiros 5,5: Ingresso complicato in una giornata storta per tutto il Genoa)

Ballardini 5: Squadra molla e sterile in fase offensiva. Una battuta d’arresto però ci può stare.

Donadoni: “Vittoria importante”

Una vittoria importante per ritrovare fiducia e morale in vista del finale di campionato. Il tecnico del Bologna la commenta così, soffermandosi anche sulla prestazione di Destro:”Abbiamo sempre guardato avanti con ottimismo: abbiamo vinto contro un avversario in salute, che arrivava da tre vittorie consecutive. I ragazzi meritavano questa vittoria. Devo valutare la prestazione del gruppo, ma oggi Destro è stato magnifico. Ma spesso lo è stato anche le volte che non ha segnato” Sul momento della sua squadra prima di questa vittoria:” Lo spogliatoio è sempre stato sereno. Stiamo portando avanti delle idee, poi è chiaro che possono arrivare dei momenti delicati nell’arco di una stagione”

Ballardini: “Poco attenti e determinati”

Il tecnico genoano amalizza così la sconfitta dei suoi a Bologna: “Per fare risultato noi dobbiamo stare sempre attenti, essere motivati e giocare con intensità e determinazione. Quando questo non accade si rischia di perdere, come è successo oggi. Forse non meritavamo nemmeno questa sconfitta, ma è anche vero che non abbiamo dato il massimo. Dopo lo svantaggio abbiamo avuto diverse palle gol, ma non siamo riusciti a sfruttarle”.