Benatia-Crozza, lite sul rigore di Madrid: la Juventus non sanziona il difensore marocchino

Benatia-Crozza, lite sul rigore di Madrid: la Juventus non sanziona il difensore marocchino

Dopo giorni e una vittoria contro la Sampdoria, si torna a parlare di Madrid con una serie di provocazioni tra Benatia-Crozza, lite che ha portato il difensore marocchino a riportare il suo sdegno sui propri profili social. Il movente di tutto ciò è il rigore causato dall’ex Roma ai danni di Lucas Vazquez nel ritorno dei quarti di finale di Champions League tra Real Madrid e Juventus.

La lite tra Benatia e Crozza

Le provocazioni del comico

Nella puntata di “Fratelli di Crozza” andata in onda venerdì sera, è stata inevitabile la parentesi Champions League. Il comico genovese ha commentato con un monologo le parole di Buffon e Benatia, andandoci giù pesante con quest’ultimo, che aveva definito il rigore concesso come uno “stupro”.

Le parole di Maurizio Crozza:  “Tu hai detto che quel rigore è stato uno stupro. Ma come è stato uno stupro? Stai attento a usare le parole, sei tu che hai fatto un’entrata del c**** al 93′. Se però vuoi provare l’emozione, il prossimo ‘fallo’ in area, un bel ‘fallo’, prova a ficcartelo su per il c***, e un’idea a quel punto te la sei fatta”

La risposta di Benatia

Dopo alcuni giorni di silenzio, non è mancata la replica di Benatia, che ha dimostrato tutto il suo sdegno tramite instagram story. Il difensore, con aria di sfida, ha invitato con tono minaccioso il comico a Vinovo. Non sono neanche mancate le offese verso il personaggio televisivo di Crozza, accusato dal marocchino di non far ridere.

Le parole di Benatia: “Se vuoi provare sono a Vinovo tutti i giorni, ti aspetto!! Imbecille testa di c****, non fai ridere nessuno”

La mancata sanzione da parte della Juventus

Nonostante la reazione impulsiva e poco pacata di Benatia, la Juventus ha preso la decisione di non sanzionare il difensore marocchino, che potrebbe partire titolare già domani.