Avvertimento al giornalista di Report Federico Ruffo, attaccato davanti casa

Benzina sul pianerottolo di casa e una croce dipinta con vernice rossa vicino alla porta. Il giornalista di Report è stato "aggredito" nella notte.

L’inviato di Report Federico Ruffo è stato vittima, la scorsa notte, di un tentato attentato nella sua abitazione di Ostia. Ruffo è l’autore dell’inchiesta sulla morte di un collaboratore della Juventus coinvolto nel bagarinaggio e sui rapporti tra ‘ndrangheta, ultras e alcuni dirigenti della società bianconera.

Attaccato davanti casa:

Aggredito, intorno alle 4 del mattino, da ignoti che hanno cosparso di benzina prima l’ingresso dello stabile, poi il pianerottolo e la porta d’ingresso del suo appartamento, con il chiaro intento di darlo alle fiamme. Gli attentatori poi sono fuggiti disturbati dal cane, ma prima hanno disegnato con la vernice spray rossa una croce sul muro del pianerottolo.

I carabinieri ostiensi, che indagano sull’accaduto, dopo i rilievi del caso, hanno acquisito anche il materiale relativo ai ripetuti attacchi e alle minacce di morte di cui Federico Ruffo è stato vittima attraverso i social, sia prima che dopo la messa in onda dell’inchiesta Una signora alleanza.

Il post del vice-premier:

Su Facebook il vicepremier e ministro Luigi Di Maio ha postato:“…È Inaccettabile che nel 2018 ci siano ancora degli infami che tentano di tappare la bocca a qualcuno con questo genere di minacce. ‘Report’ negli anni ha portato avanti inchieste scomode, senza guardare in faccia a nessuno e noi tuteleremo sempre chi fa questo tipo di lavoro, talvolta rischiando anche la pelle. Tutta la mia solidarietà a Federico Ruffo, lo Stato è con te. Ed è bene che lo sappiano anche i vigliacchi che hanno violato casa sua e della sua famiglia.
Condivido questo video e vi chiedo di condividerlo il più possibile perchè quella gente deve sapere molto bene che federico non è solo”.