Messi in versione Mondiale: tripletta ad Haiti

Alla Bombonera l’Argentina ha sfidato in casa Haiti nella terz’ultima partita prima di partire per il Mondiale in Russia. Si è trattato di una semplice sgambata per testare la condizione fisica e per ruotare i giocatori che prenderanno parte alla spedizione. A sfidarsi la quinta contro la centottesima Nazionale del Ranking FIFA, quindi il risultato non poteva che essere scontato. Infatti, l’Argentina ha strapazzato Haiti 4-0, ma il risultato poteva essere molto più largo, in quanto la differenza tecnica è abissale. Sugli scudi Lionel Messi, autore di una tripletta e Sergio Aguero che ha firmato il poker. I tiri verso lo specchio della porta sono stati 21 per la Selecciòn e solamente 1 per Haiti. D’altronde un dato così era ben ipotizzabile. In panchina per tutti i 90′ Paulo Dybala, mentre Gonzalo Higuain è stato sostituito al 59′ da Aguero. Non una partita di primissimo livello per il Pipita.

Sfida tra due escluse: Perù vs Scozia

Allo stadio Nazionale peruviano, la formazione sudamericana ha sconfitto i britannici 2-0 grazie alle reti di Cueva su rigore al 37′ e di Farfan al 47′. Una gara tra due selezioni che purtroppo non prenderanno parte al Mondiale. Il Perù per un soffio non è riuscito a strappare la qualificazione a Russia 2018 beffato al fotofinish dall’Argentina. Anche la Scozia non ha ottenuto il pass, arrivando terza nel girone di qualificazione, dopo Inghilterra e Slovacchia. La Scozia si trova 34^ nel Ranking FIFA, mentre il Perù è la nazionale undicesima in graduatoria.

Panama e Irlanda del Nord non si fanno male

Una partita in preparazione al Mondiale, quella tra Panama ed Irlanda del Nord. Gli americani dovevano solamente gestire gli infortuni e provare gli schemi in vista della prima e storica qualificazione al Mondiale. Infatti Panama ha disputato una partita migliore, rispetto all’Irlanda del Nord, tirando verso la porta ben 16 volte, esattamente il doppio delle conclusioni dei britannici. Primo tempo su bassi ritmi, poi nella ripresa Panama ha iniziato a spingere un po’ di più, ma senza correre il rischio di farsi male. Girandola di cambi e partita che termina 0-0 senza troppe emozioni, tra due nazionali che si trovano rispettivamente al 27° ed al 55° posto nel ranking FIFA.